L’azienda Agricolavinica sorge sulle colline di Ripalimosani, piccolo borgo a nord di Campobasso. La proprietà si estende su differenti colline tra i 550 ed i 750 metri di altitudine. Alcuni nomi sono quelli che caratterizzano e tipicizzano i nostri vini. Lame del Sorbo, Morgia Lafesta, Altre Terre.
Le colline sono quelle tipiche degli alti Appennini antichissima dorsale montuosa che attraversa l’Italia centrale, dove si incontrano terreni argillosi, marne, crostoni arenacei, calcari detritici e brecciole calcaree che si sono formate più di 50 milioni di anni fa. L’azienda nasce su un territorio incontaminato, ricco di vegetazione e fitti boschi di querceti dove è possibile percorrere parte dalla “Via Francigena”, antico cammino medievale che conduceva alle più importanti mete religiose e il tratturo Matese­Cortile, usato dai pastori per la transumanza.
Antichi percorsi ora riscoperti e contornati da vigneti e oliveti dell’azienda.

è la natura a
scandire i tempi.

Quello che caratterizza maggiormente il nostro territorio è proprio il clima di alta collina, quasi montagna. Le temperature invernali quando la vite riposa sono decisamente fredde con nevicate abbondanti ogni inverno. La neve che in genere si scioglie verso il mese di marzo rappresenta la nostra irrigazione naturale che penetra in profondità nel terreno e nelle falde acquifere. Le temperature estive, sebbene durante il giorno siano alte, la sera e nelle ore notturne, scendono molto e spesso è necessario coprirsi per non soffrire il freddo. Questo permette alle piante di riposare nelle ore notturne e di rigenerarsi dando il meglio per i propri frutti.
Tutte le nostre colline sono con esposizione sud-ovest con un corridoio di apertura verso il mare Adriatico che dista meno di 60km.
Questa esposizione regala alle nostre colline un altro elemento di grande valore in viticoltura. Una ventilazione sempre presente che rappresenta per noi il migliore insetticida naturale insieme alle escursioni termiche.
Questo insieme di fattori climatici e ambientali ci permettono di essere non solo certificati biologici sulle carte, ma anche di ridurre al minimo i trattamenti di rame e zolfo nei vigneti.
Negli ultimi anni sono stati piantati circa 20 ettari di oliveti delle varietà Leccino, Sperone del Gallo ed Oliva nera di Colletorto oltre ad una serie di piante che fanno parte delle varietà locali.
Nei nostri boschi possiamo trovare molte varietà, tra cui: Cerro, Acero, Roverella, Orniello, Carpino, Ciliegio selvatico e il Sorbo. Pianta presente anche tra i vigneti, che ha ispirato la grafica dell’etichetta di una linea dei nostri vini.